mercoledì 4 giugno 2008

Ultima prova prima dello spettacolo finale!!

Eccoci qui.. giunti finalmente alla conclusione di questi mesi di duro lavoro: sudato e meritato!ihih
L'ultima prova: quella fondamentale, dove ognuno mette in gioco il meglio di sè.
Domani mattina ci sarà lo spettacolo..
Ecco alcuni video delle prove ("manovrati" dall'attenta revisione di Francesco Forlani)

video video

lunedì 2 giugno 2008

Struttura + dialgohi scene (escluso finale)


(Jingle iniziale tipo sigla telegiornale)
Scena d’Apertura
Presentazione alla redazione (alias pubblico) dell’indagine circa la scomparsa di Beatrice, nota ragazza dell’isola di Procida vincitrice del concorso di bellezza che si tiene annualmente durante la festività della Sagra del Mare. Il giornalista precedentemente aveva visitato Procida per motivi lavorativi, per creare un filmato commissionato da un’agenzia circa le tradizioni folkloristiche e i paesaggi dell’isola di Procida. Mentre stavano facendo le ultime riprese sull’isola prima di tornare in redazione, la notizia bomba: Beatrice è scomparsa (morta?)
1: Signori della redazione buonasera!2: Buonasera! Abbiamo appena concluso il lavoro di cui vi abbiamo precedentemente parlato.1: Quello che siamo riusciti a racimolare sono i frammenti di una storia vera…2: … O meglio quasi vera!1: bhè… insomma credeteci… almeno fino alla fine!2: Adesso basta perdersi in chiacchiere! Mhhh da dove cominciare???1: Dall’inizio?2: … Non necessariamente! Quest’estate ci avete inviato su quell’isoletta… mhhh1: Procida! Vecchia e pure smemorata!2: Ma che vecchia!!! Uff! Comunque… eravamo stati inviati per raccogliere informazioni circa la Sagra del Mare… che si tiene ogni anno sull’isola, e culmina nell’elezione della Graziella tra le ragazze più belle dell’isola.1: Sì lo sappiamo… un lavoretto da titoli di coda… stavamo realizzando le ultime riprese prima di ritornare da voi quando veniamo a sapere che l’ultima Graziella di nome Beatrice è svanita
(momento di intermezzo musicale e visivo)
Scena 2
Tra gli spezzoni non utilizzati,ma conservati, relativi all’anno nel quale Beatrice vinse il concorso vi è una scena che già aveva inquietato i giornalisti dove essi notano l'atteggiamento strano di un giovane attratto da Beatrice, il quale fa una brutta figura provocando il riso della ragazza e delle sue compagne.
2: Non è morta?1: Ma che morta e morta!2: Uffa… fa più effetto!1: Ma è scomparsa… non morta! La solita giornalista che gonfia le notizie!2: E tu il solito pignolo! Continua visto che sei così preciso!1: Molto Bene. Mentre riprendevamo Beatrice che festeggiava con le compagne notammo lo strano comportamento di un ragazzo ... strano, a noi indicato dalle persone come Dante.1: Vi abbiamo portato il filmato, così voi stessi ve ne renderete conto… dov’è il telecomando? (mormorando a Rossella) 2: Eh?1: Dove hai messo il telecomando???2: Cosa?1: Ma insomma… vecchia e pure sorda!!! Dov'é il t-e-l-e-c-o-m-a-n-d-o???2: E’ qui! (lo prende dalla borsa)
(Video muto del gabbo) - (musiche da comiche)
Scena 3
Dopo la visione della scena del gabbo vi è una breve continuazione scenica delle azioni fatte dopo aver visto questo frammento, dove viene chiarita l’intenzione di andare ad indagare su questo personaggio misterioso e sulla sua improbabile identità.
1: Insomma, chi è questo Dante?
2: Perché guardava Beatrice in quel modo? Forse era il suo ex ... o l'amante?
1: O era lo scemo del villaggio? Insomma, incuriositi e anche in un certo qual modo, ehm, spaventati da quest'individuo siamo andati in giro per l'isola a chiedere chi fosse...
2: Queste sono le interviste raccolte: (cliccando sul telecomando fa partire il video)
(Interviste)
Scena 4
Breve intermezzo recitato dove i due giornalisti ricordano di essersi recati a casa di Dante.i due giornalisti raccontano che, giunti a casa di Dante, Dopo averla trovata, e non trovando nessuno a casa, entrano furtivamente e rovistando nello studiolo trovano una scatola sulla scrivania che contiene vari frammenti del diario di Dante, una fotografia di Beatrice e il nastro VHS del primo incontro da mostrare sul palco e la mostrano al pubblico.
1: Dopo le indicazioni del postino, ci siamo diretti verso la casa da lui nominata2: E naturalmente la casa era vuota... Capitano tutte a noi!
1: E quindi abbiamo scavalcato il cancello della casa, e trovando la porta socchiusa ci siamo introdotti in casa2: Qui, mentre lui girava cercando inconcludente nei posti più disparati, ho trovato questa cassa (mostra la cassa) nel suo studiolo. (dispone il contenuto su di una scrivania) Ecco, abbiamo dei frammenti del Diario di Dante (mostra il diario)
1: Una foto di Beatrice (mostra la foto)
2: Ma in particolare questa (alza la cassetta VHS)
(Video primo incontro Beatrice)
Due bambini che giocano sulla spiaggia vicini e che piano piano fanno amicizia
Scena 5
I giornalisti dopo la visione del video mostrano al pubblico il frammento di diario, dove viene raccontato come Dante non abbia più visto Beatrice per nove anni finchè a 18 la incontra e resta folgorato. A quel punto il diario si interrompe per lasciare posto a un testo poetico, la Visione. Seguono vari commenti sul testo poetico ,
1: Dante conosceva Beatrice già da piccolino. Questo l'abbiamo riscontrato anche nel suo diario, di cui vi leggeremo qualcosa (prendendo il diario inizia a sfogliarlo, quando legge:) Qui incìpit?
2: No!Incipit si legge! Da qua! leggere a qualcuno più acculturalizzato come me!
1: Che?? Ripeti?2: Acculturalizzato! (molto scandito)
1: Poi sono io l'ignorante... vabbè andiamo avanti...Diamo a qualcuno che davvero può leggerci bene questo testo.
Momento della Visione
Canzone della Visione interrotta dal momento della lettura , nella quale il tema della canzone fa da sottofondo ( proiezione immagini di manoscritti e di quadri medievali)
Scena 6
I giornalisti hanno deciso di partire alla ricerca di Dante, chiedono in giro finchè si imbattono si imbattono in un amico (eventuale intervista) che gli dice di andarlo a cercare in un cantiere di rimessaggio delle barche dove ogni tanto Dante andava a fare qualche lavoretto. Arrivano lì e lo vedono disegnare degli angeli.
2: Quindi siamo scesi alla Corricella, a cercare Dante in un qualche cantiere di quelli dove si fa manutenzione alle barche, e, straordinariamente, lo troviamo qui a disegnare come un folleun angelo.
1: Anche questa parte è stata ripresa, amiamo andare sempre in giro con la telecamera. Eccovi dunque il video
(Video Dante che disegna nel cantiere)
Parte Angie strumentale e il momento multimediale : una mano che disegna (lampada a carosello e piume)
Scena 7
I giornalisti spiegano che non interessa se Beatrice sia viva o morta, poiché gli angeli non muoiono. Lettura eventuale del “Tanto gentile e tanto onesta pare”. Conclusione: In fondo quel Dante che noi immaginiamo non esiste poiché chi parla con gli Angeli è folle.
Finale: Angie suonata stavolta rock

soliti problemi di formattazione